Show Buttons
Share On Facebook
Share On Twitter
Share On Google Plus
Share On Linkdin
Hide Buttons

Primo piano

“Una riforma sanitaria a metà, impossibile da attuare”

Intervista al sen. Ignazio Marino
Presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sull’efficacia e l’efficienza del Servizio Sanitario Nazionale
Membro della Commissione Igiene e Sanità del Senato

 

ignazio-marino

Senatore Marino, come valuta il Decreto legge Balduzzi che è stato approvato pochi giorni fa anche al Senato? Quali considerazioni, a suo parere, è opportuno fare?
Il decreto unisce buone intenzioni ad evidenti incoerenze. È ottima l’idea di fornire ai cittadini finalmente un’assistenza territoriale h24, valorizzando il lavoro dei medici di famiglia; ma è una rivoluzione a metà. Quali risorse potranno utilizzare le regioni più in difficoltà per promuovere e avviare tali servizi territoriali?

La sfida del futuro? Saper tramutare i timori in nuove opportunità

Intervista al dott. Leonardo Ferragamo
Imprenditore
Consigliere delegato Salvatore Ferragamo Spa

leonardo ferragamo

Dr. Ferragamo, in Italia sembra essersi esaurita quella spinta creativa che ci ha reso celebri nel mondo. Crede che nel nostro Paese ci siano ancora le condizioni affinchè possano ripetersi storie imprenditoriali straordinarie come quella rappresentata dalla sua Azienda?
La crisi in corso da troppo tempo non deve fermare nè la spinta creativa tipica del nostro paese nè la determinazione a progredire.
Non credo faccia parte del DNA di un vero imprenditore l’opzione di fermarsi davanti agli ostacoli, anche quelli più difficili. È certo che quando le variabili non facilmente governabili sono troppe possono tremare i polsi. Le responsabilità che abbiamo nei confronti dei mercati, dei clienti, dei collaboratori e della nostra Italia sono però lo stimolo principale a non arrendersi. Nei momenti di maggior difficoltà e di caos – la storia ce lo insegna – in molti hanno dato il meglio di sè, cercando soluzioni e alternative atte a raddrizzare la barca. Così dobbiamo fare ora, senza il minimo tentennamento.