Show Buttons
Share On Facebook
Share On Twitter
Share On Google Plus
Share On Linkdin
Hide Buttons

Al padiglione Expo dell’Azerbaijan per scoprire un esempio di Progress Marketing

Nella vita non si finisce mai di studiare ed imparare, ancor di più se la materia di nostro interesse è il Marketing. Con l’avvento dei Social media e il sempre crescente utilizzo degli strumenti mobile, come tablet e smartphone, anche le strategie di Comunicazione e Marketing si stanno evolvendo sempre più velocemente, di pari passo alle evoluzioni della tecnologia, per poter captare le esigenze dei consumatori e trovare il modo di rispondere adeguatamente. Se uno dei punti fermi nella pianificazione della propria strategia era “l’individuazione del target” inteso come gruppo di persone alle quali era destinato un unico messaggio; oggi le grandi imprese, dove l’utilizzo dei social media è massiccio, riescono a tracciare le diverse esigenze dei singoli propri clienti o dei potenziali. Dunque il Marketing unito alla tecnologia digitale e al social ha dato come risultato il Progress Marketing. Di cosa di tratta? Un innovativo ramo del Marketing che si concentra sull’utilizzo dei Nuovi Media e le relative tendenze dei consumatori. Con il Progress Marketing si monitora il l’andamento della propria campagna promozionale mentre è in corso, potendo così agire in tempo reale sulle negatività rilevate. Questa strategia ha l’obbiettivo di migliorare l’interazione del cliente con l’azienda, cercando di aumentare il “potere di ingaggio” addirittura influenzando il comportamento di acquisto di un prodotto e/o servizio, quindi provare a fidelizzarlo. Un esempio di Progress Marketing ci viene dalla più importante manifestazione che è in corso quest’anno in Italia: Expo Milano 2015. Il Padiglione dell’Azerbaijan, soprannominato “the Jewel” ha promosso “Scopri l’Azerbaijan e vinci i suoi tesori”, un concorso per coinvolgere i partecipanti dell’Expo addirittura prima del loro arrivo alla manifestazione. Vediamo le fasi con cui è stata messa in piedi la campagna:

1) “ingaggio nel pre-evento”: vivere la manifestazione in anteprima. Al momento dell’iscrizione l’utente viene guidato in un percorso di “missioni” da compiere prima in cambio di opportunità crescenti che lo stimolano a recarsi al padiglione all’Expo;

2) “interazione e supporto durante l’evento: è stata creata una App “Azerbaijan Pavilion Expo 2015”, che durante il percorso della persona nel padiglione invia innumerevoli input per interagire con le installazioni multimediali che sono presenti.

3) “relazione durevole nel post-evento”: i partecipanti sono invogliati dalla possibilità di vincere dei premi.